mercoledì 23 marzo 2016

Quinto comandamento: non uccidere...per strada

Dopo un lungo iter legislativo sono stati finalmente inseriti nel codice penale due nuovi reati:

  • l'omicidio stradale (589-bis);
  • le lesioni personali stradali (590-bis).
Saltando i tecnicismi del codice penale, le novità riguardano principalmente la morte o lesioni provocate dal non rispetto di una regola di comportamento che riguarda la guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto stupefacenti.

In pratica vengono introdotti l'arresto in flagranza (in caso di omicidio) e l'arresto facoltativo (in caso di lesioni) oltre al prelievo coattivo dei campioni biologici per le misure dei livelli di alcol e presenza di droga. In caso di condanna o patteggiamento viene prevista la revoca della patente, che può arrivare fino a 30 anni nei casi più gravi, oltre all'inasprimento del periodo di reclusione (fino ad anni 18 nei casi più gravi) rispetto alla norma precedente pene.

Sostanzialmente viene riconosciuto uno specifico reato dovuto ad un comportamento ritenuto molto grave: la guida di un veicolo a motore in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti. 

D'altronde una legge era necessaria in quanto le statistiche a livello europeo rilevano come i giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni riportano il 25% degli incidenti attribuibili all’alcol.

Ormai la gravità del reato relativo alla guida sotto l'effetto di alcol e droghe è tale che, se il rischio in qualche misura non viene percepito come tale dal conducente, la legge punisce pesantemente questa negligenza.

Noi di Mamma Sogni D'Oro restiamo convinti che è comunque inutile fare calcoli su tassi alcolemici consentiti prima di guidare e rischi potenziali, la regola resta una ed è la più semplice: SE GUIDO NON BEVO, SE BEVO NON GUIDO. In questo modo salvaguardo la mia sicurezza e quella degli altri e non rischio di commettere un grave reato.

Come è nostro solito vi lasciamo ad un video #PubLooShocker realizzato nell'ambito della campagna inglese di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale Think! promossa dal Dipartimento dei Trasporti inglese. Il metodo choc per sensibilizzare alla guida senza alcol recita: "Che impatto avrà una bevuta sulla tua serata fuori?". 

Nessun commento:

Posta un commento